• Altro Altro

La Cicala e le formiche. Gioco, vita e utopia - Presentazione del libro

Chi legge La Cicala e le formiche si troverà avviluppato in una pièce teatrale, in un dialogo platonico, in una favola antica, in una parabola evangelica, in cui il protagonista è innanzitutto un grande maestro che lascia il campo, poco prima della fine, senza fornire soluzioni, ma piste e ancora enigmi ai suoi allievi.

Il testo si pone alla base dello studio del gioco, stimolando riflessioni sulla natura stessa dell’atto di giocare. Fondamentale per i game designer, perché spinge a riflettere sull’esperienza di gioco e non solamente sull’artefatto, e al contempo per chi promuove linguaggi e attività ludiche in ambiti educativi in quanto fornisce un rigoroso apparato definitorio e la precisazione degli elementi costitutivi di ogni esperienza ludica.

È un testo denso, ricco e divertente, realizzato con la sostanza di cui sono fatti i giochi: enigmi, stupore, travestimenti, sfide e sogno.

Il volume è presentato dalle curatrici: Francesca Antonacci (Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione "Riccardo Massa", Università degli Studi di Milano Bicocca) e Maresa Bertolo (Dipartimento di Design, Politecnico di Milano).


La presentazione si svolge in Sala Moreno. A causa delle misure Covid19, la presenza in sala è a numero chiuso e limitato; è possibile (e necessario) registrarsi gratuitamente per la partecipazione 

Condividi su: